Segui Giuseppe Speziale sui Social Network

Franco F.

06/04/2017

La mia valvola mitrale dallo scorso anno - a causa di una corda tendinea rotta - non stava funzionando più bene. Ho consultato decine di cardiochirurghi e quasi tutti mi parlavano dell'urgenza del reintervento con sostituzione della mia mitrale con una meccanica e con riapertura dello sterno. Quando parlavo dell'intervento mini-invasivo, cercavano di deviarmi adducendo che il mio intervento era complicato e che difficilmente si sarebbe potuto fare così. Finalmente, ho incontrato il prof. Giuseppe Speziale direttore dell cardiochirurgia della Clinica Anthea di Bari. Immediatamente mi ha sottoposto ad ecocardio ed a tutte le altre indagini conseguenziali.

Ci siamo seduti nel suo studio e mi ha detto che lui interveniva quasi esclusivamente sulle valvole mitraliche e che operava con la mini-invasività e che avrebbe fatto di tutto per salvare la mia valvola. Avevo letto molto sulle varie tecniche e su questa in particolare. Ero terrorizzato da un nuovo taglio dello sterno perché la guarigione è sui tre mesi salvo complicazioni ,ma sapevo pure che la minitoracotomia era molto più difficile anche se i tempi di guarigione si riducevano enormemente. Rimanere con la propria valvola,poi,sarebbe stato un miracolo  e miracolo fu.

Il grande Maestro prof. Speziale, ormai famoso in Italia, in America ed in Europa è il "Dio delle Mitrali"; oltretutto è la valvola più difficile da sistemare perché è a forma di paracadute ed è grande circa quanto una moneta da 50c..Consiglio Lui su tutti. 

Consiglio la Clinica Anthea anche per altre problematiche perché è governata da medici ,infermieri ed inservienti, preparati (ognuno per lo svolgimento dei propri compiti).Un esempio di Sanità che dovrebbe essere imitato da tanti ospedali.

 

Patologia trattata: Prolasso valvola mitrale