Segui Giuseppe Speziale sui Social Network

Da Latina a Bari per affrontare un intervento al cuore in chirurgia mininvasiva: la testimonianza di un paziente

A cura di:
Coordinatore nazionale della Cardiochirurgia di GVM Care & Research. Cardiochirurgo Specializzato nel trattamento Cardiochirurgico Mininvasivo e Nanoinvasivo della valvola mitrale.
Da Latina a Bari per affrontare un intervento al cuore in chirurgia mininvasiva: la testimonianza di un paziente

Fabio M., di Latina, ha deciso di affidarsi al Prof. Giuseppe Speziale e alla sua equipe per affrontare un intervento alla valvola mitrale eseguito presso Anthea Hospital di Bari. Fabio aveva scoperto - quattro anni prima della operazione - di essere affetto da insufficienza mitralica. In un primo momento la patologia poteva essere tenuta sotto controllo, ma con il passare del tempo il disturbo alla valvola mitrale, da lieve è diventato grave tanto da arrivare alla indicazione chirurgica.

Come racconta nella sua video intervista, Fabio si è rivolto a più strutture ospedaliere tra Roma e Milano, per essere operato con un intervento di chirurgia mininvasiva che gli consentisse di evitare l’incisione dello sterno e le possibili conseguenze dunque di una procedura tradizionale. Non aveva ricevuto risposte positive, quindi ha iniziato a documentarsi sulla rete ed è così entrato in contatto con il Prof. Speziale. Ha prenotato una visita in seguito alla quale è stata stabilita la data dell’intervento nel Centro di Cardiochirurgia di Bari. Ha superato con successo l'operazione, grazie anche al supporto dello staff medico e infermieristico di Anthea Hospital. Fabio ora sta bene, ed è tornato alle sue attività quoitdiane.

Riportiamo di seguito un estratto della sua intervista:

Prima dell’intervento dovevo sempre riposare, un’ora almeno al giorno dovevo dormire. Ero sempre stanco. Oggi è cambiato tutto. Sono attivo, riesco a prendere il treno senza difficoltà, faccio le scale, ho ripreso la mia vitalità di quattro anni fa. Sono contento. Lo consiglierei a tutti”.
 

Per saperne di più guarda la video intervista del paziente


Condividi questo articolo: